*** SPEDIZIONI RAPIDE E GRATIS IN TUTTA ITALIA ***

L'Leptospermum scoparium

Postato da Maria Luisa Strippoli il

Leptospermum scoparium è una pianta arbustiva della famiglia delle Myrtaceae originaria di zone dell’Australia e della Nuova Zelanda con clima molto simile a quello del bacino del Mediterraneo.

Ha un portamento un po’ disordinato, con rami irregolari; le foglie persistenti sono rigide, di solito di un verde piuttosto scuro. I fiori, molto belli, hanno un aspetto ceroso e sono prodotti in grandi quantità all’ascella delle foglie: hanno colori diversi a seconda delle varietà, dal rosso al bianco fino al rosa (ad esempio nella varietà ‘Martini’). La fioritura parte da fine primavera e può durare a lungo, formando belle macchie di colore.

Preferisce un’esposizione in pieno sole; può essere tenuto in giardino solo nelle zone a clima mite, mentre dove si raggiungono basse temperature va tenuto in vaso e ricoverato in locali luminosi meglio se non riscaldati. Resiste bene ai climi secchi, mentre non gradisce i ristagni idrici: quindi non si deve annaffiare troppo di frequente, regolandosi in base all’umidità del substrato.

In giardino è apprezzato come pianta coprisuolo, per consolidare terreni in pendenze e piccole scarpate e nel giardino roccioso in pieno sole.

Quando è tenuto in vaso va rinvasato ogni 2-3 anni circa, sempre in un contenitore poco più grande del precedente, utilizzando un normale terriccio da giardino.

Non necessita di potature: ci si limita a eliminare le eventuali parti secche.

 

Curiosità

I nativi di Australia e Nuova Zelanda utilizzano da secoli questa pianta (che chiamano Manuka) come cicatrizzante, soprattutto per ferite superficiali. Gli scienziati hanno scoperto che questo effetto è dovuto all’azione del suo olio essenziale contro il batterio Staphylococcus aureus.

Da quelle parti è molto apprezzato anche il miele di Manuka, prodotto dalle api che ne visitano i fiori.

← Post più vecchio Post più recente →