Benvenut* in Casita HeromsaSpedizione rapida in 48 ore in tutta Italia

Yucca elephantipes

Postato da Maria Luisa Strippoli il

. Ha foglie rigide, appuntite, prive di spine, di un bel verde lucido, riunite in rosette che spuntano dal fusto legnoso (tronchetto), anche se viene allevata anche in forme in cui le foglie fuoriescono direttamente dal substrato. Raramente, a fine estate, possono apparire infiorescenze di fiori campanulati bianco‑avorio, profumati.

In appartamento va posizionata in posizioni ben illuminate, anche in pieno sole. La temperatura non dovrebbe scendere sotto i 15 °C. D’estate può essere portata all’aperto, ricordandosi di riportarla in casa quando le temperature cominciano a scendere. Le annaffiature possono essere rallentate nei mesi invernali, e più frequenti nei mesi primaverili ed estivi, senza però mai esagerare: ristagni d’acqua nel vaso potrebbero far marcire i tronchetti.

Le piante a tronchetto vanno rinvasate quando i ciuffi di foglie, crescendo, vanno a squilibrare la pianta e provocarne il capovolgimento; si deve utilizzare un vaso appena più grande del precedente e un buon substrato fertile per piante da appartamento, ben drenato.

Come la Dracaena fragrans e altre piante a tronchetto, è stata di gran moda negli anni ’80 del secolo scorso, per poi essere vittima della fake news dei ragni tropicali nel tronchetto. Ora, del tutto riabilitata, è tornata davvero di tendenza.

 

Curiosità

Altre specie di Yucca, come Y. aloifolia e Y. gloriosa, sono invece utilizzate come piante da esterno in giardino, o sui terrazzi nelle regioni del Nord, dove vanno ricoverate durante l’inverno: portano bellezza tanto per le foglie quanto per le lunghe infiorescenze di fiori campanulati, bianco-crema.

 

← Post più vecchio Post più recente →