*** SPEDIZIONI RAPIDE E GRATIS IN TUTTA ITALIA ***

Il Garden nella Ristorazione

Geposted von Maria Luisa Strippoli am

Bar, ristoranti, pub e altri locali mancano spesso di personalità e originalità: utilizzare le piante da interno può dar loro quel ‘tocco’ in più per farli apprezzare dai clienti.

I vantaggi sono in primo luogo estetici, perché le piante abbelliscono i locali e danno anche un effetto di luminosità: proprio quello che si dice ‘effetto wow!’. Ma hanno anche altri vantaggi: ad esempio migliorano il clima, assorbono molte sostanze inquinanti, come dimostrato da numerosi esperimenti scientifici, e possono anche contribuire a una migliore insonorizzazione degli ambienti. Ma in questo periodo, possono anche fare da divisori tra un tavolo e l’altro: possono anche essere mobili se installate in fioriere munite di rotelle.

La scelta delle piante varia in base ai diversi fattori: per l’effetto da ottenere si può optare per piante esemplari o per piante fiorite. Per depurare l’aria, tra le migliori ci sono le Dracaena, gli Spatyphillum, gli Anthurium, i Pothos, e diverse altre. Per l’insonorizzazione, ottimi, ad esempio, i Ficus, le Monstera e altri Philodendron.

Un bell’effetto si ha quando si utilizzano (magari a rotazione) delle piante aromatiche o con parti commestibili e il personale della cucina coglie il prodotto davanti al cliente.

Naturalmente, ci sono dei fattori che possono preoccupare nell’uso delle piante nei locali: ad esempio, molti ambienti non hanno luce sufficiente per tutti i tipi di piante, soprattutto quelli che non dispongono di ampie finestre o sono addirittura interrati. Questo problema può essere ovviato in diversi modi: ad esempio si possono scegliere le piante, come le felci o le edere, che sono più adatte per ambienti in cui la luminosità è scarsa. Ma si possono anche utilizzare delle lampade LED particolari per la loro lunghezza d’onda, che simulano la luminosità della luce del sole.

Un altro elemento limitante è la difficoltà, in certi casi, di dare l’acqua alle piante: nessun problema, se non un po’ di fatica, se le piante sono poste sui pavimenti, ma i guai possono sorgere con le piante poste a mezza altezza o (come molte piante ricadenti) piazzate in alto nelle sale. Si può ovviare con un buon sistema di irrigazione, che dia automaticamente alle piante la giusta quantità d’acqua a ogni pianta: un buon idraulico – o un buon ‘bricoleur’ – può progettare e realizzare rapidamente un buon impianto e, dopo qualche prova e qualche aggiustamento, non ci sarà più bisogno di intervenire ulteriormente. Le centraline di buona qualità sono relativamente economiche e richiedono solo il cambio delle pile e un controllo periodico.

 

← Älterer Post Neuerer Post →