Benvenut* in Casita HeromsaSpedizione rapida in 48 ore in tutta Italia

L'Euphorbia tirucalli

Geposted von Maria Luisa Strippoli am

Euphorbia tirucalli è una pianta succulenta della grande famiglia delle Euphorbiaceae, nota per la sua forma particolare come l’Albero della Matite. È spontanea in diverse zone aride dell’Africa, dove arriva a formare veri e propri alberi.

Ha bellissimi lunghi fusti cilindrici, eretti, che si allungano suddividendosi in diversi segmenti (da cui il nome comune); negli esemplari più vecchi la base del fusto può lignificare. Le foglie sono molto piccole e di breve durata: possono anche apparire piccoli fiori, di scarso valore estetico.

Vista la provenienza, è adattissima per posizioni in pieno sole, richiede temperature elevate, teme il gelo e le correnti d’aria. Molto basse le esigenze idriche, anzi è sempre meglio essere un po’ avari d’acqua perché il nemico peggiore di questa pianta è il ristagno d’acqua nel substrato. Si bagna soltanto quando il terriccio è quasi completamente secco.

Bisogna far attenzione, come per tutte le Euphorbia, al lattice che fuoriesce quando si tagliano i fusti, che è tossico e pericoloso se entra in contatto con gli occhi.

Se la pianta comincia a occupare tutto il vaso, si può rinvasare o suddividere in più contenitori, con una certa attenzione proprio per la presenza del lattice: va utilizzato un substrato per cactacee e succulente, molto ben drenato.

 

Curiosità

Alla famiglia delle Euphorbiaceae appartengono anche molte altre specie coltivate, erbacee o arbustive come la Stella di Natale (Euphorbia pulcherrima), succulente come la Corona di Cristo (Euphorbia milii) o la Euphorbia trigona, fino ad alcune che ricordano addirittura dei cactus bassi (come l’Euphorbia obesa), alti (come Euphorbia acruensis) o striscianti (come la Euphorbia caput-medusae). Delle Euphorbia spontanee si trovano comunemente anche nei nostri prati e nei nostri boschi.

← Älterer Post Neuerer Post →