Benvenut* in Casita HeromsaSpedizione rapida in 48 ore in tutta Italia

L'Ornithogalum dubium

Posted by Maria Luisa Strippoli on

Ornithogalum dubium è una pianta bulbosa che appartiene (secondo la recente classificazione APG) alla famiglia delle Asparagaceae (prima era attribuita alle Liliaceae). Si tratta di una specie di origine sudafricana, spontanea nella Provincia del Capo. È caratterizzata da brevi foglie lanceolate e da steli fiorali che portano dense infiorescenze a spiga: i fiori sono stellati, di un bel colore arancio vivo. Appaiono in primavera e danno a lungo colore al giardino o a balconi e terrazzi se la pianta è tenuta in vaso.

La pianta entra poi in un periodo di dormienza in estate. I bulbi possono essere estratti dal terreno e conservati al buio in locali con poca umidità. Si può approfittare di questa operazione per staccare dal bulbo principale i bulbilli, da far ingrossare per qualche anno prima che siano in grado di fiorire. I bulbi si rimettono a dimora in autunno o, nelle regioni a clima più freddo, considerando che non è una pianta rustica, verso fine inverno.

Come la maggior parte delle bulbose, gradisce terreni tendenzialmente sabbiosi, molto ben drenati e annaffiature non troppo frequenti per evitare ristagni d’acqua e conseguenti marciumi. L’esposizione preferita è in pieno sole, ma si adatta anche all’ombra parziale.

 

Curiosità

In Italia è spontanea un’altra specie di Ornitogallo, Ornithogalum umbellatum, molto diffuso nei boschi, che ha il nome comune di ‘latte di gallina’, caratterizzato da foglie lineari e fiori bianchi.

Un’altra specie di origine sudafricana, Ornithogalum thyrsoides, con lunghe infiorescenze bianche, è invece utilizzata come fiore reciso, soprattutto in mazzi da sposa.

← Older Post Newer Post →