Ficus Microcarpa o "Ginseng"

Il Ficus microcarpa appartiene come gli alti Ficus, incluso il fico da frutto (Ficus carica) alla famiglia delle Moraceae, la stessa del gelso. È originario di diverse zone dell’Asia (subcontinente indiano ma anche Malaysia e Taiwan), ma si è poi naturalizzato anche in Oceania, mentre da noi, si è spontaneizzato in alcune zone della Sicilia.

È caratterizzato da una crescita rapida e in natura può diventare alto fino a circa 15 metri. Per le sue caratteristiche, in particolare il tronco grigio con corteccia liscia, le foglie piccole e cuoiose, il portamento molto ramificato, leggermente ricadente, la formazione alla base di radici aeree e anche i piccoli frutti che gli danno il nome, è spesso utilizzato come pianta da bonsai.

Nelle nostre regioni meridionali può essere tenuto all’aperto tutto l’anno, mentre al nord va ritirato in casa dall’autunno alla primavera. Preferisce posizioni ben illuminate, ma non direttamente al sole; non va annaffiato eccessivamente per evitare l’insorgenza di marciumi, mentre apprezza molto l’umidità dell’aria: gradisce quindi spruzzature sulla chioma e sulle radici aeree.

Nella forma di bonsai, tanto la chioma quanto le radici vanno ridimensionate ogni paio d’anni.

Non ha particolari problemi di malattie e parassiti, se non i marciumi dovuti ad annaffiature eccessive e, occasionalmente, qualche attacco da parte delle cocciniglie.

 

Curiosità: Una varietà molto utilizzata, soprattutto come bonsai, è denominata ‘Ginseng’. Non si tratta però della pianta da cui si trae la sostanza utilizzata nella medicina tradizionale, che viene ottenuta invece da piante del genere Panax, appartenente alla famiglia delle Araliaceae.

Bonsai Ficus Microcarpa "Ginseng"

Italian