3 Piante Di Echeveria Parva In Terracotta Diametro 11 Cm.

3 PIANTE DI ECHEVERIA PARVA

Diametro: 11 cm.

Altezza: 16 cm.

Prodotta in Italia. Spese di spedizione incluse.

 Genere che conta decine di specie di piante succulente, originarie dell'America centrale e meridionale. Producono dense rosette di foglie, molto compatte, di diametro variabile dai 2-3 fino ai 10 cm; spesso dalla base della rosetta principale si producono sottili stoloni, alla fine dei quali si sviluppano nuove rosette. Le foglie sono carnose, di forma ovale o triangolare, talvolta con margine esterno ondulato o sfrangiato; il colore è vario, a seconda della specie le echeverie possono essere verdi, grigiastre, grigio-azzurre, rosate, ed esistono numerosi ibridi.

Le echeverie preferiscono posizioni molto luminose, soleggiate o semiombreggiate; durante i mesi estivi è preferibile evitare di esporle eccessivamente ai raggi solari. La gran parte delle specie teme il freddo, e si coltiva in serra fredda o volendo anche in appartamento; alcune specie possono trovare dimora in piena terra.

Le echeverie preferiscono posizioni molto luminose e soleggiate, ma crescono bene anche in posizioni semiombreggiate. Durante i mesi estivi è preferibile evitare di esporle eccessivamente ai raggi solari. La gran parte delle specie teme il freddo invernale, perciò durante l'inverno è preferibile tenerle in un luogo con una temperatura compresa tra 13 e 16 C. Se invece riservate alla pianta una posizione in cui riceve molta luce, può resistere anche a una temperatura inferiore.

Si coltiva in appartamento o in giardino. Alcune specie possono trovare dimora in piena terra, ma solo nelle zone costiere con clima temperato.

Da marzo a ottobre annaffiare con regolarità, ma solo quando il terreno è ben asciutto; durante i mesi freddi annaffiare solo sporadicamente, in questo periodo dell'anno le piante coltivate all'aperto in genere si accontentano delle piogge. Durante il periodo vegetativo fornire del concime specifico per piante succulente, ogni 20-25 giorni.

Non eccedere con l'acqua ed evitare che il terreno rimanga inzuppato. Durante la fioritura basta innaffiare 1 o 2 volte alla settimana, negli altri periodi è sufficiente innaffiare ogni 2 settimane, mentre nel periodo invernale basta un'innaffiatura al mese. Se le tenete all'aperto, sono sufficienti le piogge.

Evitare di irrigare dall'alto bagnando le foglie, e soprattutto non bisogna che l'acqua ristagni sulle foglie poiché perderebbero la sostanza cerosa o potrebbero marcire.

Attenzione a non lasciare l'acqua stagnante nel sottovaso se non volete che marcisca. Soprattutto nei mesi con temperature miti, non mettere più acqua di quella necessaria. Invece di innaffiare, si può immergere il vaso nell'acqua per qualche minuto in modo che assorba da solo l'acqua necessaria

 

10 Oggetto rimasto

Italian